Trascrizione della videointervista:

Mi occupo di medicina legale e psichiatria in ambito tradizionale e da 15 annianche della cosiddetta medicina integrata. Della medicina cosiddetta tradizionale non abbiamo farmaci che agiscano in modo importante a livello del sistema nervoso periferico mentre invece possiamo utilizzare, in modo opportuno ed estremamente puntuale, tutta una serie di farmaci della omotossicologia tra cui i farmaci che agiscono proprio sul sistema nervoso autonomo e del sistema nervoso enterico. Anche ottimi  risultati contemporaneamente con una serie di farmaci nutrizionali come prebiotici e probiotici per cui invito anche i colleghi cosiddetti tradizionali ad utilizzare contemporaneamente i farmaci tradizionali questi nostri farmaci perchè ormai è ampiamente dimostrato  come i pazienti psichiatrici raramente ottengono dei risultati ottimali solamente con gli psicofarmaci e dobbiamo considerare che ogni paziente è testimone e protagonista del proprio dolore per cui noi ci dobbiamo approcciare con una modalità diversa empatica.

La fibromialgia rientra a tutto  diritto nelle somatizzazioni ansiose e provoca gravi problemi ai pazienti che giungono ad avere dei dolori cronici che non permettono neppure la notteil riposo. Normalmente vengono utilizzati  psicofarmaci antiepilettici che non fanno altro che aumentare gli effetti collaterali che questi pazienti hanno,mentre  invece è importantissimo utilizzare, in questi pazienti, farmaci come prebiotici e probiotici che agiscono a livello del sistema immunitario dell’intestino tutti  i  miei pazienti che soffrono di fibromialgia a vario livello e utilizzano farmaci di ripristino del sistema immunitario, delle mucose ed ottengono dei risultati anche nel lungo periodo, Ottimi soprattutto per quello che riguarda il quadro algido.

La terapia omotossicologica ha rispetto alla clinica  classica utilizza farmaci che non possiedono effetti collaterali e costituiscono anche una possibilità clinica, cosiddetta ad ombrello perchè migliorano la decontrattività a livello muscolare migliorano anche una serie di sintomi e di segni sistemici di questi pazienti che possono essere ad esempio  la cistite interstiziale oppure delle cervicalgie oppure di problemi di diplopia. Anche in questo caso evidenziamo dei grandi miglioramenti in tutti i pazienti. Un semplice schema può essere caratterizzato dall’utilizzo di compresse di  Cuprum Heel  fino ad una compressa fino ogni due ore per un massimo di 8 ore nelle 24 ore e l’utilizzo di Guna Serotonin D 6  15 gocce tre volte al giorno associate a prebiotici o probiotici a seconda della patologia organica gastrointestinale che si sottende in questi pazienti